Homepage di Lazio-SIDE
FILAS - Finanziaria Laziale di Sviluppo
Luiss Business School
CATTID

Login Form

Link us

cliccare per accedere alle funzioni di social bookmarking...  

Help on line

nessun aiuto disponibile  

RSS generator

RSS 2.0  

Send URL to a friend

cliccare per consigliare questa pagina ad un amico...  

Header - Bookmarks

preferiti disattivati per utenti anonimi  

Online stats

165 utenti online
BUSINESS NETWORK ATTUALITÀ NEWS ENERGIA VERDE: L'ITALIA ACCELERA SUL FOTOVOLTAICO

Energia verde: l'Italia accelera sul fotovoltaico

cliccare qui per valutare (1)cliccare qui per valutare (2)cliccare qui per valutare (3)cliccare qui per valutare (4)cliccare qui per valutare (5) voto: 3.7 (3  voti)
 
 

*
mercoledì, 14 settembre 2011

Il nostro Paese ha raggiunto un nuovo traguado con oltre 270 mila impianti che partecipano ad alimentare la rete elettrica nazionale ad impatto ambientale ridotto.

Il record spetta alla regione Puglia che in occasione della tradizionale Fiera del Levante ha reso noto di aver raggiunto i 1.685 megawatt distribuiti in 17.812 impianti fotovoltaici. Alla Lombardia spetta invece il maggior numero di installazioni: 38.810 producendo 993 Megawatt.

Il futuro spinge verso il raggiungimento della “grid parity”, riuscire a manetenere un ritmo di produzione elettrica da fonti rinnovabili (tra cui spicca il solare) senza la necessità di incentivi statali.

Traguardo a cui il Sud dovrebbe riuscire ad arrivare tra il 2013 e 2014 in anticipo di qualche anno rispetto alla media europea. I dati sono diffusi dall’Epia, l'associazione europea delle industrie di settore, in collaborazione con i consulenti di AT Kearney che stimano che l’Europa giungerà alla reale competitività entro 6 anni.

La svolta sarebbe rappresentata dall’abbattimento dei costi degli impianti ancora alto poichè ci affidiamo a prodotti importati (specialmente da Cina e Germania).

Si festeggia per i risultati importati raggiunti ma occorre andare cauti: con il solare attualmente produciamo il 3% del fabbisogno energetico nazionale, rendodoci ancora ampiamente costretti a produrre energia con combustibili fossili e importare l’energia prodotta con il nucleare di altri Paesi, primo tra tutti la Francia.

Le prospettive per il futuro sono comunque ottime.

Il Gme (Gestore dei servizi energetici), l'operatore istituzionale che coordina e gestisce gli incentivi garantisce che entreranno in funzione nuovi impianti che incrementeranno di circa 6.500 megawatt la produzione “solare” attuale.

“Alla fine del 2011 la potenza complessiva in esercizio in Italia potrebbe raggiungere i 12mila megawatt, per un numero d'impianti intorno ai 350mila» - conferma ancora il Gestore.

Fonte: PMI-dome



 

 

Affine elements

Gruppi e workgroup affini

Impresa & Ambiente: solo quello sostenibile è sviluppo Impresa & Ambiente: solo quello sostenibile è sviluppo
Nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto può inquinare.il XXI secolo, dal punto di vista ambientale si è caratterizzato per la consapevolezza non solo di alcuni effetti delle nostre azioni sul cli...

ECO-ENERGY NETWORK ECO-ENERGY NETWORK
Gruppo di incontro tra operatori di settore, businessmen ed esperti delle FONTI DI ENERGIA ALTERNATIVA, dell'ECOLOGIA e dell' AMBIENTE (SMALTIMENTI, PULITURE, STUDI...

ECOLOGIA ECOLOGIA
 Relazione PROGETTO:  Centro Rigenerazione Batterie                                                                         ...


 

Comments (List)

Comments (Add)

aggiungi commento

 
e-mail 

 

 

Google Adsense

Link sponsorizzati

 

ilmelogranosoccooparlrm05 (IL MELOGRANO)
geoclimaimpiantitecnologi (GEOCLIMA IMPIANTI TECNOLOGICI DI V. D'ORAZIO & C.)
xxxx