Homepage di Lazio-SIDE
FILAS - Finanziaria Laziale di Sviluppo

Login Form

Link us

cliccare per accedere alle funzioni di social bookmarking...  

Help on line

nessun aiuto disponibile  

RSS generator

RSS 2.0  

Send URL to a friend

cliccare per consigliare questa pagina ad un amico...  

Header - Bookmarks

preferiti disattivati per utenti anonimi  

Online stats

31 utenti online
BUSINESS NETWORK ATTUALITÀ NEWS FILAS DTC: INAUGURATO A CAPRAROLA IL PROGETTO “LA TUSCIA FARNES...

DTC: inaugurato a Caprarola il progetto “La Tuscia Farnese”

cliccare qui per valutare (1)cliccare qui per valutare (2)cliccare qui per valutare (3)cliccare qui per valutare (4)cliccare qui per valutare (5) voto: 2.8 (46  voti)
 
 

*
martedì, 22 ottobre 2013

Un museo dell’impossibile, animato da sistemi multivisione, ricostruzioni in 3d, quadri parlanti e libri virtuali per un’autentica immersione nella storia dei Farnese, tra suggestioni, proiezioni e applicazioni interattive.

È stato inaugurato ufficialmente il 19 ottobre  “La Tuscia Farnese”, un progetto innovativo che ruota attorno alle installazioni ipertecnologiche del Distretto Tecnologico per i beni e le attività Culturali (Dtc), realizzate dalla Regione Lazio tramite Filas a Palazzo Farnese di Caprarola e già aperte al pubblico. All’evento erano presenti il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio, il direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale MiBACT, Anna Maria Buzzi, il Sindaco di Caprarola, Eugenio Stelliferi, il soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo MiBACT, Giorgio Palandri e il direttore generale di Filas, Laura Tassinari.

Un percorso di visita multimediale nelle stanze dei sotterranei si aggiunge a quello classico: l’excursus sovrappone reale e immaginario per svelare la storia della vita di corte e dei personaggi chiave che hanno abitato nella residenza. Il progetto - realizzato da Unicity, Giunti Editore e Fondazione Rosselli – è frutto di un’importante attività di raccolta e digitalizzazione di disegni originali e volumi antichi, oltre a campagne fotografiche sul territorio.

“Unire tradizione e innovazione tecnologica in progetti come “La Tuscia Farnese” rappresenta una delle strade individuate dalla Regione Lazio per la valorizzazione del suo immenso patrimonio culturale, archeologico e paesaggistico, nei piccoli borghi come a Roma. L’obiettivo è stimolare un turismo culturale che esca dai circuiti tradizionali, favorendo la conoscenza sia per i cittadini del Lazio, che per il turismo nazionale e internazionale, delle tipicità la del nostro territorio, veicolate attraverso applicazioni innovative” ha dichiarato il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio.

Il viaggio nel museo dell’impossibile comincia nella prima sala, dotata di 3 postazioni touch screen. Si parte con la ricostruzione del Ducato di Castro in 3d: grazie a uno studio attento dei disegni dell’epoca, tecnologie di modellazione Unity (usate per videogiochi) e un avatar, è possibile perdersi nelle strade del feudo retto dai Farnese di cui oggi non rimangono che poche rovine. Nella sala si può consultare anche la libreria virtuale – composta da una collezione 17 libri antichi dedicati alla storia della famiglia - e accedere a percorsi con immagini navigabili a 360° di Palazzo Farnese e di Villa Lante a Bagnaia.  

Si prosegue nella sala del fungo, dove attraverso una proiezione circolare di 60 metri - grazie a tecniche di montaggio cinematografico, proiezioni immersive e olografiche prodotte da 15 apparecchi e una regia centralizzata - lo spettatore vedrà scorrere ‘dal vivo’ davanti a sé due secoli di storia farnesiana raccontata dagli stessi protagonisti. Il tutto in una narrazione che non rispetta la cronologia ma coinvolge emotivamente il turista in un’atmosfera onirica, dove gli elementi storici vengono trasportarti sulla parete come sulla scia della corrente. 

Si passa poi al corridoio dei quadri parlanti, dove sono i ritratti stessi - realizzati con tecnologie di proiezione a registro e multivisione - a raccontare la loro storia, fatta soprattutto da donne. Tra queste, Giulia “La Bella” che, da giovanissima amante di Rodrigo Borgia, il futuro Papa Alessandro VI, seppe ritagliarsi il ruolo di abile amministratrice, generando la fortuna della dinastia Farnese. Fortuna che fu poi dilapidata da Ranuccio II che, durante il percorso di visita, esce dalla cornice per condurre il visitatore verso la sala del teatro virtuale, dove due servi di palazzo sveleranno i retroscena della vita quotidiana di famiglia.

Per eventi straordinari è poi disponibile anche uno speciale spettacolo serale dedicato alla storia dei Farnese e basato sul 3D mapping projection con luci, suoni, maxi proiezioni e sistemi multivisione sulla facciata del palazzo. Gli elementi architettonici offrono lo spunto per il racconto del “genius loci” e l’attore Massimo Foschi, introduce le personalità Farnese e gli artisti legati alla famiglia, come Michelangelo, Ariosto e Guicciardini.  

Completano il progetto due app gratuite fruibili su smartphone. Schede, foto e percorsi tematici sono consultabili attraverso iFarnese, una guida interattiva al palazzo, ai giardini e al museo multimediale, mentre iTuscia permette di esplorare i percorsi da Caprarola a Viterbo. Anche in questo caso, come per i tutti gli altri  progetti del Dtc, per lo sviluppo sono state utilizzate tecnologie “open source”. 

Tutte le App sono integrate con il portale del Dtc www.futouring.com  



 

 

Affine elements

Gruppi e workgroup affini

RISeT - Rete Informativa Scienza e Tecnologia RISeT - Rete Informativa Scienza e Tecnologia
CHE COSA E' La rete RISeT è un sistema finalizzato a distribuire a soggetti interessati le informazioni scientifiche e tecnologiche ad alto valore aggiunto...

Agri-Net - Il mondo agricolo ed enogastronomico Agri-Net - Il mondo agricolo ed enogastronomico
Agri-Net , IL MONDO AGRICOLO ED ENOGASTRONOMICO per un turismo di qualità e sostenibile.   Benvenuto nel gruppo dedicato a tutte le aziende legate al mondo rurale del Lazio! GRAZIE  a Agri-Net  ...

INTFORMATEVI 2012/ V ciclo di seminari gratuiti per le PMI della Regione Lazio INTFORMATEVI 2012/ V ciclo di seminari gratuiti per le PMI della Regione Lazio
Gruppo dedicato alle aziende della Regione Lazio interessate a partecipare al V° ciclo dei seminari IntFormatevi 2012. Questo gruppo ha come scopo la condivisione delle informazioni sui seminari ...

Avviso Pubblico Co-Research Avviso Pubblico Co-Research
Più valore a chi innova Obiettivo sostenere progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale condotti incollaborazione tra imprese e/o con eventuale ausilio di Organismi di Ricerca,al fine d...

Bandi Open Data Bandi Open Data
La Regione Lazio lancia i primi bandi rivolti agli enti pubblici e alle pmi locali per lo sviluppo di progetti e servizi a partire dagli "Open Data"...

Avviso Pubblico Voucher Avviso Pubblico Voucher
Più valore a chi innova Obiettivo sostenere l'acquisto di servizi utili allo sviluppo, alla realizzazione e alla diffusione di idee innovative proposte da micro e piccole imprese e rendere più...


 

Comments (List)

Comments (Add)

aggiungi commento

 
e-mail 

 

 

Google Adsense

Link sponsorizzati

 

SprintLazio (Sprint Lazio)
xxxx